Quali sono gli accertamenti che l'Agenzia delle entrate effettua per una corretta fruizione del credito di imposta ai fini dell'agevolazione

Per non incorrere in un’indebita fruizione del credito di imposta, è indispensabile redigere minuziosamente la documentazione certificata richiesta ai fini dell’agevolazione.

l’Agenzia delle entrate, quindi, svolge l’attività di controllo sulla base dell’apposita documentazione contabile certificata. In particolare, ai fini della corretta fruizione del credito di imposta, l’Agenzia delle entrate, nell’ambito dell’attività di controllo, verifica la sussistenza delle condizioni richieste dalla disciplina agevolativa, nonché l’ammissibilità delle attività e dei costi sulla base dei quali è stato determinato il credito di imposta.

Infine, nel caso in cui, a seguito dei controlli, sia accertata, anche solo parzialmente un’indebita fruizione del credito di imposta per il mancato rispetto delle condizioni richieste ovvero a causa dell’inammissibilità dei costi sulla base dei quali è stato determinato l’importo fruito, è previsto che l’Agenzia delle entrate provveda al recupero del relativo importo, maggiorato di interessi e sanzioni secondo legge, fatte salve le eventuali responsabilità di ordine civile, penale e amministrativo a carico dell’impresa beneficiaria.

Polaris Engineering offre consulenza personalizzata per l’accesso alle agevolazioni.