Polaris Engineering offre consulenze per conoscere il modo di presentazione dei progetti di ricerca e sviluppo per ottenere un credito d'imposta

Il credito d’imposta certificato dai soggetti qualificati, deve essere indicato nella dichiarazione dei redditi.

Il credito d’imposta è utilizzabile esclusivamente in compensazione a decorrere dal periodo d’imposta successivo a quello in cui i costi sono stati sostenuti.

Fermo restando quanto sopra rappresentato, il credito d’imposta:

  • è utilizzabile in compensazione per mezzo del modello F24 (c.d. compensazione esterna), a decorrere dal periodo d’imposta successivo a quello in cui i costi sono stati sostenuti;
  • deve essere indicato nella relativa dichiarazione dei redditi;
  • non concorre alla formazione del reddito, né della base imponibile dell’imposta regionale sulle attività produttive, non rileva ai fini della determinazione del pro rata di indeducibilità degli interessi passivi e delle spese generali;
  • non sottostà al limite annuale di utilizzazione dei crediti d’imposta (€ 250.000,00), ed il limite generale annuale di compensazione nel modello F24 (€ 700.000,00); né vi è il divieto di compensazione dei crediti relativi ad imposte erariali in presenza di debiti iscritti a ruolo per ammontare superiore a € 1500,00.